Il mod. 770/2018 anno d’imposta 2017, da trasmettere all’Agenzia delle Entrate entro il prossimo 31 ottobre 2018, presenta delle importanti novità relative alla sezione “Redazione della dichiarazione”.

In particolare il sostituto d’imposta o l’intermediario, potranno trasmettere i dati relativi alle ritenute operate alternativamente tramite:

  • un unico flusso, evidenziando il codice 1 nella nuova casella tipologia di invio presente nella sezione Redazione della dichiarazione, inclusa nel Frontespizio;
  • flussi separati, nel limite massimo di 3, evidenziando il codice 2 nella nuova casella tipologia di invio presente nella sezione Redazione della dichiarazione, inclusa nel Frontespizio.

Da un punto di vista pratico, per lo stesso intermediario, a differenza di quanto accadeva in passato, non sarà più possibile trasmettere flussi separati (ad esempio un file contenente le informazioni relative alle ritenute da lavoro autonomo ed un altro file con i dati relativi alle ritenute da lavoro dipendente). Tuttavia a ciascun intermediario chiamato a trasmettere i dati relativi alle ritenute dello stesso sostituto d’imposta, dovrà necessariamente essere comunicato il codice fiscale degli altri intermediari, con l’indicazione dei flussi che verranno trasmessi da ciascuno di essi.

Ecco un piccolo esempio esemplificativo:

  • Intermediario Alfa, trasmette i dati relativi alle ritenute di lavoro dipendente;
  • intermediario Beta, trasmette i dati relativi alle ritenute di lavoro autonomo;
  • intermediario Gamma trasmette i dati relativi alle ritenute da locazioni brevi.

L’intermediario Alfa dovrà compilare la sezione redazione della dichiarazione del proprio frontespizio indicando nella sezione “redazione della dichiarazione” tipologia di invio 2 e i codici fiscali degli intermediari Beta e Gamma e l’indicazione dei dati che ciascuno di essi trasmetterà (per Beta, lavoro autonomo e per Gamma, locazioni brevi).

Si invitano pertanto i sostituti d’imposta a prestare molta attenzione alla compilazione del Frontespizio indicando i dati degli intermediari in maniera corretta.

 

Lascia un commento